evento organizzato da Comune di Valdobbiadene

le impronte della poesia nel paesaggio...

Data 22/03/2024
Luogo
pdfjpg le impronte della poesia nel paesaggio...

Presentazione del libro "Le impronte della poesia nel paesaggio di Andrea Zanzotto" ed incontro con l'autore Rosanna Mutton

All'interno della presentazione del volume, verranno anche proiettate alcune immagini contenute nel libro stesso.

 
programma indicativo

AUTORE: Luigi Dorigo - Ali e Radici Multivisioni /

inseguendo impronte, Naturalistico Locale Espressione Personale,3 minuti: Luigi Dorigo - Ali e Radici Multivisioni
In punta di piedi, con casualità ma soprattutto con rispetto e attenzione, ripercorro alcuni luoghi, che spesso hanno accolto le passeggiate del poeta Andrea Zanzotto.
Non mi è dato cogliere i particolari e le viste che gli hanno spesso indicato la via per comporre le sue stupende poesie, ma è per me un tentativo di vivere alcune emozioni dalla natura e dal paesaggio di questi spazi che con il poeta, in un tempo diverso, ho potuto condividere.


 
contenuti dell'evento

AUTORE: Luigi Dorigo - Ali e Radici Multivisioni

le impronte della poesia nel paesaggio di Zanzotto, Pubblicazioni, Luigi Dorigo - Ali e Radici Multivisioni
Le impronte della poesia nel paesaggio di Andrea Zanzotto
Percorsi con Nerella Barazzuol, Luciano Cecchinel, Francesco Vallerani e Gian Mario Villalta

di Rosanna Mutton

Prefazione di Francesco Carbognin
Fotografie di Luigi Dorigo

Quest'opera ha origine da una ricerca nata con lo scopo di individuare e descrivere i percorsi scelti dal poeta Andrea Zanzotto durante le sue passeggiate quotidiane nel territorio trevigiano, identificando i testi poetici che hanno chiari riferimenti ai luoghi.
A supporto di questo lavoro sono stati chiamati dei testimoni autorevoli che nel tempo hanno frequentato la casa di Andrea Zanzotto, costruendo con il poeta un legame di amicizia e di affetto.
l'importante contributo di personalità capaci di recuperare riferimenti precisi ai luoghi e di riportare alla memoria dialoghi e riflessioni: la pittrice Nerella Barazzuol, il poeta Luciano Cecchinel, il geografo Francesco Vallerani, e Gian Mario Villalta, critico, poeta e scrittore.

Attraverso le loro testimonianze è stato possibile penetrare nel pensiero più profondo e intimo di Andrea Zanzotto, cogliendovi gli aspetti anche meno evidenti, ma non per questo meno significativi, della natura circostante.
Le foto inedite e le mappe dei luoghi danno la possibilità di seguire i percorsi nel territorio, ampiamente descritti nel testo.